Arriva un momento, nella vita di ogni individuo, in cui le proprie convinzioni crollano. Ciò che ritenevamo vero qualche anno fa, immediatamente perde di consistenza. Ci si rende conto che il povero Capitan Uncino ha una grave forma di PSTD ed è continuamente bullizzato da un odioso Peter Pan. Tom da Jerry; Silvestro da Titti, e così via per moltissime altre favole e cartoni dell’infanzia.

The Wolf’s Bite, nato dalla collaborazione di tre giovani sviluppatori, si basa  su questo concetto. La compagnia di demolizioni del lupo è fallita a causa dei debiti dei tre piccoli porcellini; la soluzione? Aprire un ristorante! Riuscirà ad avere successo con la sua nuova attività, oppure sarà sabotato dai tre mascalzoni?

Divertente Se Giocato Con Qualcuno

The Wolf’s Bite è un PVP a scelta multipla. Lo scopo è scegliere l’opzione che sembra più dannosa per l’avversario o proficua per lo stesso giocatore.

Nella schermata di avvio è possibile selezionare se si desidera avviare una partita contro al computer o con due giocatori, che saranno nella stessa stanza. Personalmente, ritengo il single player molto meno gradevole del PVP. Attualmente, non è prevista una selezione di difficoltà in caso di un solo giocatore, cosa che probabilmente renderebbe anche questa opzione un po’ più interessante e stimolante.

The Wolf’s Bite è comunque stato concepito come un’esperienza sociale dai suoi stessi creatori. Quando ci siamo incontrati per provare il gioco, è stato inevitabile ridere delle adorabili battute che vi sono racchiuse! Anche il fattore competitività non è da escludere: incontrandosi e avendo la possibilità di assistere a risposte e reazioni in tempo reale, il gioco risulta molto più intrigante e divertente. Per goderne al meglio, dunque, radunate qualche amico e provate a scontrarvi!

The Wolf's Bite

Infinite Possibilità

Durante ai sette turni previsti per una singola partita il giocatore avrà la possibilità di visitare uno dei nove luoghi inclusi nella mappa. Ognuno di essi offre diverse situazioni, a rotazione. Le risposte a queste variano, in modo da rendere il gioco sempre diverso, e le possibilità il più varie possibile.

In un format come quello di The Wolf’s Bite è essenziale offrire numerose varianti a chi lo prova. Il rischio è infatti quello della ripetitività; la sola presenza di una storia a scelta multipla, in cui decisioni e conseguenze sono le uniche variabili possibili, potrebbe far sembrare il gioco noioso. Per noi, però, l’esperienza è stata davvero piacevole, libera da replay di situazioni uguali. Considerate le caratteristiche di questo gioco, indubbiamente fornire il maggior numero di possibilità è il metodo migliore per evitare la mancanza di interesse di chiunque lo provi.

Grafica Adorabile!

Questo gioco è adatto sia per bambini che per adulti! Nonostante l’unica lingua in

The Wolf's Bite

cui sia attualmente presente sul commercio sia l’inglese, limite che potrebbe essere problematico per molti -quindi da tenere in considerazione all’acquisto- disegni e storia non presentano alcun taboo o situazione inappropriata.

La grafica di questo videogioco è accattivante, adorabile tutti gli aspetti. Ogni personaggio risulta disegnato e colorato a mano, così come l’ambiente nel quale sono collocati. Amo come ogni parte di questo gioco susciti ammirazione per il suo “fatto in casa ma professionalmente”. Ogni componente offre una sensazione di comfort familiare, rendendo The Wolf’s Bite  piuttosto piacevole da giocare.

Dunque… The Wolf’s Bite Merita?

Secondo noi, si! Se cercate un tipo di esperienza simile a quella descritta in questo articolo, dovreste provare questo gioco, senza dimenticare di includere nel pacchetto un buon amico!

 

Questo Articolo È Stato Scritto E Tradotto Da Elisa Napolitano