Nelle scorse settimane, Extinction ha attirato l’attenzione del pubblico con il suo trailer e le immagini di giganteschi orchi impegnati a devastare città. Il passaparola ha aiutato immensamente questo gioco indie e potrebbe aver posto le basi per la creazione di un culto.

Non lasciatevi però ingannare dai colori brillanti simili a quelli di Kingdoms of Amalur o dalla violenza aerea già vista in Attack on Titan. Il gioco di oggi non ha fagioli magici, né oche dorate, né mostri urlanti. Vi sono invece giganti assetati di sangue, il verosimile annientamento dell’umanità e solo un uomo per rimettere le cose a posto.

I ragazzi di Iron Galaxy ci hanno consegnato qualcosa di unico e speciale, con una storia e un gameplay che terranno i giocatori incollati alla sedia.

Avil Lo Smembratore

Vestiremo i panni di Avil, l’ultimo membro di un ordine guerriero noto come Le Sentinelle. Un esercito di demoni assetati di sangue ha invaso le terre degli uomini e sta devastando le loro città. Tra le file nemiche troviamo orchi alti più di 4 metri – i Ravenii – e Avil è l’unica cosa in grado di fermarli.

Il gameplay si basa sul movimento a  ed un combattimento a base di combo. E’ chiaro l’omaggio a Kingdoms of Amalur, Prince of Persia e Attack on Titan. La grafica si avvale di colori e di uno stile che spinge il sangue alle linee del fumetto; il che è qualcosa, specialmente quando lo schermo si riempie di giganti smembrati.

Se amate i combattimenti frenetici, scalare le cime degli edifici e concatenare le vostre mosse in modo da rimuovere tutti gli arti di un Ravenii prima di mozzarne finalmente la testa, potete smettere di leggere. Questo gioco fa per voi! L’attrezzatura da arrampicata vista in AoT lascia il posto alla frusta di Avil, ma i Titani sono stati sostituiti da qualcosa di molto, molto peggio.

Il gameplay è avvincente, veloce e un modo sicuro per far fluire l’adrenalina. Tuttavia, è la storia ciò che catturerà completamente i giocatori. I Ravenii e i loro piccoli servitori sono esseri intrinsecamente malvagi. Non invadono le terre dell’uomo per la conquista, le risorse o la schiavitù. Sono lì con un unico scopo: mettere fine alla nostra specie.

Con ogni frammento di narrazione, scopriremo il perchè di questa brutale guerra. La risposta è terrificante quanto l’assalto omicida degli invasori. Senza svelare troppo della trama, c’è da dire che gli scrittori di Iron Galaxy hanno fatto un lavoro incredibile. Hanno creato una storia dinamica e interessante che renderà i giocatori desiderosi di saperne di più!

Come Evitare L’Estinzione?

L’avanzamento nel gioco è semplice: ogni capitolo della campagna presenta un obiettivo principale ed una serie di quest secondarie. I nostri sforzi saranno ricompensati a suon di punti, che ci consentiranno di sviluppare le abilità di Avil.

Le missioni sono piuttosto variegate. Si passa dalla protezione di una struttura per un determinato lasso di tempo, al salvataggio di civili, alla sconfitta di un numero stabilito di Ravenii. Extinction  offre anche una serie di scenari dinamici, progettati per aumentare la rigiocabilità del titolo,  durante i quali le missioni secondarie verranno assegnate in modo casuale.

È estremamente difficile annoiarsi. Anche i Ravenii sono unici, con numerosi design, armature e attacchi diversi. Alcuni dei nostri nemici avranno un’armatura d’oro; altri saranno ricoperti di spine o persino piastre di un metallo indistruttibile. I giocatori devono capire come sfondare ognuna di queste barriere prima di abbattere i giganti.

Inoltre, gli ambienti sono completamente distruttibili e gli stessi Ravenii possono essere piacevolmente sminuzzati. Ciò consente ai giocatori un’enorme libertà, soprattutto per quanto riguarda attacchi e strategie.

Una Grande Varietà di Scelte

Campagna a parte, Extinction offre un sacco di cose da fare. La modalità schermaglia, ad esempio, consente ai giocatori di creare il proprio campo di battaglia e condividerlo con altri giocatori, sfidandoli a superare il proprio record.

La modalità estinzione, invece, è una sfida di sopravvivenza con continue orde di nemici. Fondamentalmente un mash-up tra la campagna e Call of Duty – Zombies. Questa è stata una delle modalità più avvincenti che ho giocato, dato che ogni Raveni che abbattevo poteva farmi guadagnare un’altra posizione nelle classifiche!

Infine, ci sono le quest giornaliere. Come in The Binding of Isaac, i giocatori possono accettare una nuova missione a caso ogni giorno e competere per la cima della classifica arrivare in cima alle classifiche. Secondo me, questo grado di varietà è ciò che spingerà la comunità online.

Una cosa fondamentale, che molti dei fan sembrano aver richiesto, è una modalità multiplayer. Sebbene non faccia ancora parte del gioco, questa potrebbe essere un elemento chiave per mantenere Extinction vivo più a lungo, aumentando le vendite e facendo rifiorire l’hype.

La Grande Domanda

Per coloro che amano l’azione frenetica, una storia avvincente e la competizione online, Extinction potrebbe essere la scelta perfetta. I fan di AoT, del combattimento dinamico tipico di PoP e dello stile grafico di KoA si sentiranno a casa.

Detto ciò,  Extinction è comunque in grado di stare in piedi da solo. Iron Galaxy ha creato un nemico unico ed un ambiente particolarmente interessante. Con un po’ d’impegno e cura verso la community, questo gioco potrebbe benissimo diventare guadagnare un buon seguito e persino dare vita ad una serie!

Articolo Originale: Tom Garavan