Il mondo conosce già Abbey Media per titoli come Reus e Renowned Explorers, ma questo non ha impedito allo studio indie olandese di farsi venire nuove idee. Nella giornata di oggi, la compagnia ha annunciato ai suoi fan di avere tra le mani su un nuovo progetto.

Godhood – che a quanto abbiamo capito sarà un God Simulator – dovrebbe arrivare sugli scaffali l’anno prossimo. Sappiamo che potremo giocarlo su PC ma non abbiamo una data più precisa di un genericissimo 2019. In ogni caso, condivideremo volentieri ulteriori dettagli sul sito appena arriveranno in redazione.

L’email di oggi includeva anche un piccolo trailer da 45 secondi, grazie al quale possiamo scoprire un po’ di più sull’aspetto di questo gioco indie e sulle meccaniche che lo caratterizzano. Potete clickare il quadratone qui sopra per guardarlo!

Godhood…Che?

C’è poco di sicuro al momento, ma sembra che Godhood ci permetterà di essere un dio; con tutti gli onori ed oneri tipici di questo ruolo. I giocatori potranno fondare la propria religione, guidarne i discepoli e persino usare i propri poteri divini per influenzare le civiltà che assistono!

Ogni aspetto della neonata fede – dagli idoli più preziosi al comportamento ed i riti tenuti dai presbiteri – saranno personalizzabili. Altri divinità tenteranno di sfilare il potere dalle mani del giocatore, probabilmente trasformando il gioco in un’intricata lotta per la sopravvivenza del migliore.

Godhood, poi, ci promette anche un’ottima resa grafica ed un alto livello di rigiocabilità. Il primo punto è affidato ad una coloratissima visuale a prospettiva isometrica; il secondo si basa su un profondo sistema di simulazione, dozzine di religioni con le quali sbizzarirsi ed una serie di segreti sbloccabili.

Per ora, questo è tutto, ma vediamo già del potenziale nell’ultimo lavoro di Abbey Games! Se volete saperne di più sul progetto, non dimenticatevi di visitare il sito web ufficiale degli sviluppatori clickando qui.