Per delle idee più forti servono degli uomini forti, soprattutto se provvisti di un termoreattore nucleare a battere al posto del cuore. Ed è proprio di questo che ai tempi della revoluciòn il popolo cubano aveva bisogno per sconfiggere le oscure forze del capitalismo. Con una chioma corvina fluente, un cipiglio severo, l’uniforme verde e un dispositivo quantistico di censura impiantato nel petto, Mecha Guevara è l’eroe che la rivoluzione socialista aspettava da tempo: un eroe di stampo tradizionale, fervidamente convinto dei propri ideali e capace di trasformarsi in un aereo da combattimento.

Con questa idea di partenza, Andrea Tridico scrive e illustra “Mecha Guevara – Guerrillero Biònico” (Edizione ManFont), un fumetto dai toni satirici, a tratti grotteschi, che ridipinge la figura del mitico Guerrillero Heroico in chiave supereroistica, ironizzando sul mito della sua immagine, divenuta uno dei brand capisaldi di quella società consumistica contro la quale Mecha Guevara combatte violentemente.

Che Guevara o Mecha Guevara?

Siamo a Cuba, nel 1984: Fidel Castro è al comando e Che Guevara è morto. Una troupe di scienziati sovietici riporta in vita il defunto comandante in un corpo bionico dalla forza spaventosa e provvista del Pravda, il dispositivo quantistico di censura con cui vengono letteralmente cancellati tutte le forme di dissenso. “Le idee hanno bisogno di grandi armi, se non sono in grado di convincere le masse”, recita Mecha Guevara davanti al pueblo cubano.

mecha guevara

Ma dal futuro arrivano presagi oscuri al nuovo eroe del socialismo: la figura del Che sarà trasformata in un marchio e brandizzata nella società consumistica fino a perdere tutto il valore e la potenza delle sue idee, gli uomini si piegheranno al volere del dio Capitale e le classi dominanti sfrutteranno le masse nei modi più sofisticati e crudeli. Mecha Guevara non può permettere che tutto ciò in cui crede venga perso nel flusso del tempo: viaggerà nel tempo per rimettere a posto le cose, sconfiggerà i nemici delle classi del proletariato e insieme alla Super Internazionale Socialista – una squadra di supereroi socialisti che conta tra le sue fila Lenin Socialist Supreme, Malcolm X-Treme, Red Rosa e Lion Trotzky – cercherà di ristabilire gli equilibri di un mondo che è sempre più minacciato dall’ombra della società digitale.

Il Potere Del Supereroe: La Satira

mecha guevara

Con uno stile di disegno che ricorda molto gli albi Marvel, Andrea Tridico è riuscito a creare una storia carica dell’azione degna di un super hero comic e della satira che smuove le idee, facendo riflettere sul reale significato che noi diamo alle figure storiche, al loro lascito e al brand che estrapoliamo dalla loro vita. Quelle stampate sulle magliette o sulle tazze sono effettivamente le idee che quei volti rappresentano o solo un marchio spogliato della sua forza rivoluzionaria? Cosa sappiamo di questi uomini, delle loro vite e dei desideri che li hanno spinti sulla strada della loro rivoluzione?

mecha guevara

Piacevole alla lettura e venato di uno spirito parodistico che trascende il grottesco, “Mecha Guevara” è un fumetto che tutti coloro che conoscono – e non – la figura di Che Guevara dovrebbero leggere, ridendoci sopra e riflettendoci. E chissà che anche il vero Che Guevara non sarebbe stato un appassionato del fumetto, riconoscendone tutta la sua forza satirica e “proletaria”.

Hasta el nuevo mundo!


[amazon_link asins=’8899587493′ template=’ProductGrid’ store=’indietoaster-21′ marketplace=’IT’ link_id=”]