Il 26 luglio 2017, siamo stati informati che Buried: The Last Days Of Mankind era appena uscito. Dopo una rapida occhiata a parte dei disegni e a un riassunto della trama, abbiamo deciso che avrebbe meritato la nostra attenzione. Per ora, solo il primo numero è uscito, e viene direttamente dal Brasile.

Buried: The Last Days Of Mankind

Come Puoi Non Innamorartene?

Siccome questo è un libro relativamente piccolo (31 pagine), per me sarebbe impossibile dirvi se questa serie può lasciare un segno del suo passaggio! Tutto ciò che posso dire per ora è che mi è piaciuto ciò che ho visto.

Prima di parlare del fumetto, però, sento di doverci mettere un piccolo avvertimento. Potrei avere una piccola cotta per il protagonista di questo fumetto. Lunghi capelli mossi, muscoli, una moto figa e un aspetto da duro sono una debolezza che io non riesco a superare. Detto ciò, proverò a essere il più obiettiva possibile con il fumetto di Raphael Duarte Feltosa, dimenticando come le mie ovaie hanno esultato non appena ho aperto il libro!

Dunque, iniziamo?

Art Style Molto Scenografico

Leggendo Buried: The Last Days Of Mankind, ho avuto l’impressione di trovarmi di fronte a un art style molto cinematografico; disegni che occupano pagine intere e momenti colti alla perfezione faranno esplodere la vostra immaginazione! Ogni punto di vista è stato scelto per impressionare; le tavole sono perfettamente progettate, un piacere per gli occhi.

Non ho trovato nulla da ridire su colori, ombre e luci. Perfetti nella loro essenzialità, questi dettagli contribuiscono a dare movimento e realismo alla scena, e non sono mai eccessivi. Secondo la mia modesta opinione, gli artisti di Buried Ron C. Williams e Raphael Duarte hanno fatto un ottimo lavoro!

Quello che abbiamo qui potrebbe essere uno degli stili più belli tra i fumetti che abbiamo incontrato sinora. Per essere chiari, la mia cotta per il protagonista non ha nulla a che fare con questo mio giudizio!

Cazzutaggine alla Massima Potenza

Questo episodio, primo di una serie di quattro, introduce il lettore alla storia di Buried: The Last Days of Mankind. La storia è ambientata in un mondo post-apocalittico, dove gli unici abitanti dotati di ragione sono mutanti. Radiazioni provenienti dal cielo hanno fatto sì che i loro geni mutassero, ma li hanno anche resi incapaci di riprodursi. Ciò, ovviamente, significa che sono destinati a essere l’ultima generazione della loro specie sulla terra.

Buried: The Last Days Of Mankind

Aspetta Un Attimo… Cosa Succede?

Il nostro protagonista lotta assieme a un gruppo di mutanti, il cui obiettivo è di difendere gli ultimi sopravvissuti dai Raiders. Questi banditi hanno preso il comando e ora razziano, schiavizzano e uccidono chiunque incroci il loro percorso. Buried- è questo il nome del protagonista- raggiunge livelli di cazzutaggine indescrivibili.

Simile a un Wolverine dai capelli lunghi, il nostro eroe condivide molti poteri con la sua controparte Mainstream. Tra le sue molte abilità, vi è quella di guarire da ogni tipo di ferita assorbendo radiazioni.

Ciò che ho trovato un po’ strano, però, è che può sparare raggi nucleari dal suo corpo. Onestamente, non sono ancora sicura di come mi senta riguardo a questo superpotere. Tutti questi punti di forza devono essere trattati con cura, in modo da non condurre a una storyline debole. Ogni supereroe dovrebbe essere forte abbastanza da essere piacevole e in modo che ci si possa rispecchiare, ma non così tanto da sembrare troppo potente.  Probabilmente, aspettare possibili risvolti futuri mi aiuterà a capire di più.

Dunque… Merita?

Buried: The Last Days Of Mankind  ha di certo catturato la mia attenzione. La sua narrazione veloce e i disegni mozzafiato rendono certamente la lettura piacevole.

Non sono ancora sicura delle sue potenzialità di essere innovativo, siccome innumerevoli storie di supereroi già si svolgono in mondi post apocalittici. Tutto ciò che dobbiamo fare è attendere la sua continuazione. Sinceramente, sono curiosa di scoprirne di più!

Puoi acquistare la tua copia di Buried: The Last Days of Mankind  su Amazon.it

 


The Indie Toaster è un progetto autofinanziato.
Se vi piace ciò che leggete, prendete in considerazione di condividerlo coi vostri amici, seguirci sui social media, oppure offrirci un caffé!